Piante Di Stagione Erica: tutto quello che c'e' da sapere!

16 ottobre 2018

 

La famiglia di appartenenza di questa pianta perenne è quella delle Ericacee, è una pianta sempreverde e cespugliosa e può raggiungere anche i quaranta centimetri di altezza, vantando una notevole quantità di fusti e rami ricoperti da foglie piccole aghiformi, particolarmente fragili: il nome stesso della pianta deriva dal greco eréiko, che significa frangere.Ne esistono circa seicento specie differenti e sono originarie dell’Africa.
La pianta di erica ,essendo molto versatile e decorativa, si adatta sia per la coltivazione in giardino che alla sistemazione in vaso all’interno degli ambienti domestici.
Ne esistono circa seicento specie differenti e sono originarie dell’Africa.
Consigli per la cura della pianta:
L’ Erica va annaffiata con moderazione e con regolarità facendo il modo che il terriccio sia sempre leggermente umido.Se l’acqua della vostra casa è dura allora occorre che utilizziate dell’acqua piovana o dell’acqua demineralizzata in quanto è una pianta che non sopporta in alcun modo il calcare.E’ una pianta che, dato che ama gli ambienti freschi, ha necessità di avere un microclima umido che potrà essere garantito sia con frequenti nebulizzazioni alla chioma sia poggiando il vaso sopra un sottovaso con della ghiaia o argilla espansa o altro materiale dove terrete sempre un po’ acqua che evaporando garantirà il microclima umido.
Curiosità Sull’Erica :
Nell’antichità era considerata una pianta magica, per questo motivo veniva utilizzata per costruire le scope, da impiegare per la pulizia dei templi degli Dei, e per produrre il legno da ardere, utilizzato per cuocere il pane da usare durante alcuni rituali sacri. Ancora oggi si considera l’erica una pianta purificatrice, tradizionalmente si crede che gli ambienti puliti con scope di erica vengano purificati dalle energie negative e che bruciare dell’erica essiccata, come se fosse incenso, serva a tenere lontani gli spiriti maligni. Inoltre, il legno dell’erica è stato ed è ancora utilizzato per la costruzione delle pipe, in quanto ha una buona capacità di resistenza ai deboli fuochi.
– Secondo alcune credenze celtiche le piante di erica erano la dimore delle fate e per evitare     di essere rapiti da queste era sconsigliato addormentarsi vicino ad esse.